Lago Bianco

Partenza  : San Domenico

Itinerario :  San Domenico, Alpe Veglia, Lago Bianco, Alpe Veglia, San Domenico.

Difficoltà  :   E   Escursionistica

Tempo di percorrenza :   5 ore

 

Si parte da San Domenico (1410 mt), loc. Ponte Campo, dove è possibile parcheggiare l’auto, percorrendo il percorso piu’ frequentato per l’Alpe Veglia (1721 mt), che si raggiunge dopo circa un’ora e mezza di cammino. Superato il cancello di legno che delimita l’Alpe giungiamo all’incantevole conca del Parco Naturale: stupenda la vista fra gruppi di baite, pascoli, boschi e le cime che la circondano con le loro pareti strapiombanti. Ci incamminiamo in direzione del rifugio CAI Città di Arona, dove proprio dietro alla costruzione parte il sentiero che si inerpica fra distese di mirtilli, rododendri e larici. Dopo una prima parte in salita, il sentiero si fa piu’ dolce fino al limite del bosco di larici, dove riprende a salire piu’ deciso con stretti tornanti sulla costa alla sinistra della valle. Oltre la zona boscosa,  con una lunga diagonale si supera un dosso e ci si trova nel tratto pianeggiante che anticipa il Lago (2157 mt). Il Lago Bianco appare biancastro per la presenza di limo e sabbia bianca sul fondale, fenomeno questo abbastanza raro nelle nostre zone.

Superato il Lago riprendiamo a salire e arriviamo al  Pian d’Erbioi (2265 mt),  punto piu’ alto della nostra escursione e forse il piu’ panoramico.

Dopo un tratto pianeggiante comincia la discesa verso Veglia, attraversando prima il Pian Dul Scricc e poi un bellissimo lariceto. A malincuore lasciamo questo angolo di incomparabile bellezza naturalistica e facciamo ritorno a San Domenico. 

Galleria Fotografica - clicca per ingrandire l'immagine

L'ingresso nella Piana del Veglia.

Il bellissimo lariceto che si percorre salendo dalla Piana di Veglia.

Il lariceto ci preannuncia l' arrivo alla Piana del veglia.

L'ingresso nella Piana del Veglia.

1/14